Grounded Indigo

Area di Ricerca :Colorazioni sostenibili Status: Industrializzato Partner: Stony Creek Colors

L’INDACO NATURALE DI STONY CREEK COLORS

Per studiare l’applicazione dell’indaco naturale alla tintura su rocca, ALBINI_next ha scelto di collaborare con Stony Creek Colors, produttore americano dell’unico indaco al mondo 100 % plant-based certificato USDA BioPreferred™.

L’indaco è derivato dalla pianta Indigofera suffruticosa, coltivata tramite pratiche di agricoltura rigenerativa nelle regioni del Tennessee, del Kentucky e della Florida meridionale (USA).

L'INNOVAZIONE IN UNA RICETTA

La tintura in rocca per industrializzare l’uso dell’indaco naturale nel tessile-moda

Una volta raccolta, la pianta di indaco viene trasformata in colorante tramite tre fasi: estrazione, ossidazione e successiva polverizzazione.

ALBINI_next è riuscito a industrializzare la ricetta chimica corretta per applicare la tintura direttamente sul filato e la ricerca continua per migliorare costantemente la ricetta ed utilizzare ausiliari chimici con un maggior contenuto biobased.

TINTURA IN ROCCA DELL’INDACO NATURALE

La color palette 100% indaco conta tre varietà di colori: dall’azzurro al blu scuro.

L’industrializzazione della tintura in rocca dell’indaco naturale è utilizzata oggi da Albini Group per tingere i propri filati di cotone BIOFUSION® organico e tracciabile. ALBINI_next ha studiato anche lo sviluppo di altri colori utilizzando l’indaco naturale come base. Questi colori possono essere applicati su ordinazioni esclusive.

Studiate anche colorazioni esclusive in sovratintura, ottenute con l’aggiunta di ingredienti naturali

Per raggiungere queste tonalità l’indaco naturale viene tinto nella tonalità più chiara e poi sovra tinto con altri elementi naturali come tannini o piante tintorie. A seconda del colore che viene impiegato nella sovra tintura, l’indaco di base subisce una particolare variazione di tono. I colori derivati dalla doppia tintura possono essere delavati e trattati come il classico indaco naturale.